Sondaggio Ipsos – Reddito di cittadinanza: clamorosa bocciatura per l’idea del M5S, guai in vista per Di Maio?
Ottobre 6, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: boom dei 5 Stelle, che tornano a crescere dopo un periodo di crisi. Disastro per PD e FI
Ottobre 7, 2018

IL GIRAMONDO – Sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Brasile: vinceranno gli eredi di Lula o l’estremista di destra Bolsonaro?

Álvaro Dias (PODE, PSC, PTC, PRP)   

Álvaro Fernandes Dias è  un Senatore brasiliano ex governatore dello stato del Paraná e  membro del partito Podemos (PODE).

Dias ha iniziato la sua carriera politica nel Movimento democratico brasiliano (MDB), eletto alla camera nel 1970, nel 1982 al senato e nel 1986 come governatore del Paraná. Nella sua carriera politica è passato un sette diversi partiti politici.

Per queste elezioni presidenziali ha scelto come candidato vicepresidente l’economista Paulo Rabello de Castro del partito Partito Sociale Cristiano (PSC).

 

Henrique Meirelles  (MDB, PHS)   

Henrique de Campos Meirelles  è un banchiere brasiliano, in passato presidente del Banco Central do Brasil e dal 2016 ministro delle Finanze. E’ candidato del Movimento Democratico Brasiliano (MDB).

Ha avuto una lunga carriere esperto finanziario, prima lavorando in vari istituti finanziari negli USA e poi in molte grandi aziende brasiliane.

Ha iniziato la carriera politica nel 2002, venendo eletto senatore per il PSDB. Un anno dopo, divenne presidente della Banca centrale del Brasile fino al 2010, sotto la presidenza di Lula. È considerato uno degli artefici del successo della politica economica di Lula durante il suo primo mandato. Dal 2016 al 2018 è stato ministro delle Finanze sotto la presidenza Temer.

Il suo candidato vicepresidente è il suo compagno di partito Germano Rigotto, ex governatore dello stato del Rio Grande del Sud.

 

Guilherme Boulos  (PSOL, PCB)   

Guilherme Boulos è il leader dei movimento dei Lavoratori senza Tetto”, venuto alla ribalta per alcuni episodi di occupazione di proprietà sia pubbliche che private, a seguito delle quali è stato arrestato più volte per incitamento alla violenza. La sua vice, Sônia Guajajara è una leader dei movimenti per i diritti degli indigeni dell’Amazzonia. E’ appoggiato dal Partito per il Socialismo e la Libertà (estrema sinistra) e il Partito Comunista Brasiliano (marxista-leninista).

Candidati minori: 

Tra i candidati minori abbiamo  João Amoêdo, uomo d’affari, fondatore del “Partido Novo”, con un programma liberale e liberista, Vera Lúcia, del Partito Socialista Unificato dei Lavorati  (PSTU, estrema sinistra) José Maria Eymael, uomo d’affari candidato della Democrazia Cristiana (DC, centrodestra), Cabo Daciolo, vigile del fuoco dell’esercito, candidato del Partito Patriota (Patri, estrema destra)  e il filosofo João Vicente Goulart, figlio del presidente João Goulart, candidato del Partito Patria Libera (PPL, estrema sinistra nazionalista).